Scotti (segretario Fimmg): "Per la prima volta all'Ordine dei medici di Napoli ci sono 17 cancellazioni per rinuncia, è un segnale importante"

1' di lettura 21/04/2022 - "In esecutivo ci siamo trovati in una discussione abbastanza brutta: per la prima volta all'Ordine dei medici di Napoli ci sono 17 cancellazioni per rinuncia".

Così Silvestro Scotti, segretario della Federazione italiana dei medici di Medicina Generale (Fimmg), nel corso del suo intervento alla Conferenza nazionale sulla Questione Medica, giovedì 21 aprile a Roma presso il Teatro Argentina. "Chiedo al presidente della Fnomceo, Filippo Anelli, di fare un'indagine- ha proseguito Scotti- per vedere quante cancellazioni per rinuncia avvengono normalmente negli Ordini dei Medici. Di solito, sono pari a 'zero'.

Questo significa che si sta perdendo il valore morale della professione, il valore del senso di appartenenza a questa professione". Anche se veniamo da un periodo in cui siamo dovuti ricorrere a "raschiare il barile, richiamando i soggetti anziani di 70 anni a riportare il loro contributo professionale sul campo, di questo uno Stato serio si deve comunque interessare- ha sottolineato Scotti- e ci si deve fare una domanda sul perché un medico che rimaneva iscritto all'ordine e fino a 90 anni si cancella prima dei 70. Non esiste solo il pensionamento, quindi, ma anche la cancellazione dall'Ordine per rinuncia. E questo è un segnale importante".






Questo è un lancio di agenzia pubblicato il 21-04-2022 alle 11:52 sul giornale del 22 aprile 2022 - 106 letture

In questo articolo si parla di attualità

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/c2QR





logoEV