Borrelli (Europa Verde) ha inviato un'interrogazione alla Regione Campania per conoscere i motivi della mancata inaugurazione del Museo dedicato a Totò

1' di lettura 15/04/2022 - "Da decenni ormai si parla della necessità di istituire a Napoli un museo con i cimeli dell'artista. Infatti è dal 2000 che i locali di un appartamento del IV piano del Palazzo dello Spagnolo, nel Rione Sanità, sono stati concessi dalla Regione Campania in comodato d'uso al Comune di Napoli.

Nonostante però siano pronti da tempo le sale e cimeli di Totò, ci siano i fondi, sia stato risolto il contenzioso con il condominio per la realizzazione un ascensore, e siano stati fatti nel corso degli anni diversi annunci sull'inaugurazione, il museo non ha ancora aperto i battenti a causa di intoppi burocratici infiniti".

Così il consigliere regionale campano di Europa Verde, Francesco Emilio Borrelli che, in ricorrenza del cinquantacinquesimo anniversario della morte del Principe Antonio de Curtis, in arte Totò, ha inviato un'interrogazione al presidente della Giunta regionale per conoscere motivi della mancata inaugurazione da parte del Comune di Napoli del Museo dedicato a Totò ospitato nei locali di proprietà della Regione Campania e se all'ormai prossima scadenza del comodato d'uso venticinquennale, ovvero nel 2025, sia previsto un suo rinnovo.






Questo è un lancio di agenzia pubblicato il 15-04-2022 alle 10:47 sul giornale del 16 aprile 2022 - 103 letture

In questo articolo si parla di attualità

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/c1Gt





logoEV