GDF di Benevento: eseguito un decreto di sequestro preventivo di beni fino alla concorrenza di oltre 774mila euro

guardia di finanza 1' di lettura 09/02/2022 - Un decreto di sequestro preventivo, emesso dal gip di Benevento su richiesta della Procura sannita, è stato eseguito dai finanzieri del Nucleo PEF Benevento nei confronti di tre persone, una delle quali amministratore di fatto di un consorzio per la gestione dei centri di accoglienza per migranti siti in vari territori della provincia di Benevento.

I tre destinatari del decreto sono indagati per peculato. Il provvedimento ha ad oggetto beni nella disponibilità degli indagati fino alla concorrenza di 774.127,49 euro, ritenuto il profitto del reato di peculato.

Secondo quanto ricostruito dalle indagini, l'amministratore e gestore di fatto del Consorzio, aggiudicatario di bandi di gara e delle convenzioni stipulate con la Prefettura di Benevento, si sarebbe appropriato, sia direttamente che attraverso alcuni familiari, di ingenti somme di denaro erogate al Consorzio facendole transitare su conti personali e destinandole a spese di piacere.

Le indagini delegate dalla Procura alla guardia di finanza di Benevento avevano già portato all'emissione di un primo decreto di sequestro preventivo da parte del tribunale sannita, eseguito il 24 luglio 2020 e avente ad oggetto la somma di 1.146.602,28 euro, ancora da erogare a saldo delle prestazioni operate dal consorzio, riconducibile ad uno degli indagati, in quanto profitto del reato di frode nelle pubbliche forniture.


da GUARDIA DI FINANZA

Comando Provinciale Benevento





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-02-2022 alle 15:50 sul giornale del 10 febbraio 2022 - 107 letture

In questo articolo si parla di cronaca, guardia di finanza, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cKGr





logoEV