"Corto e a Capo" Premio Mario Puzo Festival del Cinema nelle Aree Interne

3' di lettura 23/08/2021 - "Il domani migliore non è qualcosa che arriverà, il domani migliore è adesso, qualcosa che c'è, che si avverte, che bisogna seguire, scoprire e poi averne cura". Così ha presentato il direttore artistico Umberto Rinaldi il tema della VII Edizione di Corto e a Capo - Premio Mario Puzo: "Il domani migliore", partito il 18 agosto fino al 25 agosto 2021 nelle provincie di Benevento e Avellino

Questa edizione vede aggiungersi a Montemiletto, Venticano e Trevico, anche Castelvetere sul Calore e Colle Sannita. Un Festival del Cinema delle Aree Interne e fa rete con associazioni locali (pro loco e amministrazioni comunali) con l'obiettivo di rendere le periferie centrali grazie al cinema.CEAC - Premio Mario Puzo dalla sua prima edizione ha sempre cercato storie e produzioni capaci di raccontare in modo originale temi legati al sociale. "L'idea è quella che il cinema può contribuire al benessere psicologico e sociale delle persone - afferma Umberto Rinaldi - per questo il premio Immaginale è per noi uno dei momenti più importanti del festival. Negli anni è stato affiancato da altre sezioni: scolastica, lungometraggi, documentari e il premio relativo a cura di Slow Food è perfettamente in linea con l'associazione fondata da Carlo Petrini.

Il Festival è tantissimi eventi che puntellano la giornata dal mattino, ecco i principali: lunedì 23 agosto aTrevico, l'omaggio a Ettore Scola con "A cena con Ettore Scola" Immagini, sapori e aneddoti per ricordare il regista in collaborazione con l'associazione Irpinia Mia. Martedì 24 dalle 18.00 Aperitivo cinematografico Campania: un focus sul cinema in Regione con incontri con autori e mostra dei materiali storici di CEAC. Mercoledì 25 la chiusura della VI Edizionecon Michele Placido in "Serata d'onore" un recital/racconto, un dialogo tra artista e spettatori. Placido interpreterà poesie e monologhi di grandi personaggi come Dante, Neruda... e i versi dei più importanti poeti e scrittori napoletani come Di Giacomo, Viviani, Eduardo. Con lui in questo viaggio poetico musicale Gianluigi Esposito (voce e chitarra) e Antonio Saturno (mandolino e chitarra) con le più belle canzoni classiche napoletane.

Nucleo di CEAC – Premio Mario Puzo è il concorso che ogni anno ci entusiasma con centinaia di opere che arrivano da tutto il mondo. Lavori capaci di toccare tutte le corde tanto della ragione che del sentimento. Sono 62 quelleselezionate e in concorso, divise in otto sezioni che verranno proposte durante le giornate del Festival in diversi blocchi: mattutini, pomeridiani e serali. CEAC – Premio Mario Puzo si caratterizza anche per i laboratori di documentario partecipato. I laboratori sono realizzati all'interno di workshop svolti durante il festival, che declineranno in vari modi il tema Il Domani migliore insieme alla sezione "Irpinia Carpet", uno spazio non competitivo che si contrappone al più mondano red Carpet per dare spazio ad autori e artisti del luogo. Corto e a Capo - Premio Mario Puzo è sostenuto dalla Regione Campania e dalla Campania Film Commission e ha il patrocinio del Comune di Venticano, della Provincia di Avellino, del Consiglio regionale della Campania e dell'Ente Provinciale per il turismo di Avellino.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-08-2021 alle 12:00 sul giornale del 24 agosto 2021 - 121 letture

In questo articolo si parla di cultura, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cfXw





logoEV